lunedì 8 marzo 2010

8 marzo - festa delle donne: TORTA MIMOSA

Eccomi di ritorno dopo una settimana di assenza dalla rete, che coincide con la fine della mia dieta. Quindi, quale miglior occasione per festeggiare con una torta il termine delle mie fatiche e una ricorrenza speciale: la festa delle donne? Dedicata a tutte le mie fantastiche compagne del web, eccovi l'inevitabile, ma mai scontata: "Torta Mimosa". Auguri di cuore! Felix.

Per il pan di spagna:
10 uova
250 gr. di zucchero semolato
150 gr. di farina 00
100 gr. di maizena
1 pizzico di sale

Per la crema:
4 tuorli
500 gr. di latte
100 gr. di zucchero
30 gr. di maizena
bucce di limone non trattato
qualche goccia di limoncello e zucchero liquido
250 gr. di panna montata

Montate i tuorli con lo zucchero, fino che diventi un composto chiaro e spumoso. Aggiungete la farina e la maizena mescolate assieme, versandole pian piano a pioggia da un setaccio. Mescolate delicatamente, sempre dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno.

Per ultimo aggiungete gli albumi montati a neve ferma, con un pizzico di sale. Mescolate facendo attenzione a non smontare l'impasto.

Versate al centro di una tortiera bella larga, livellate e infornate a 180° per 45' a forno caldo, evitando di aprirlo durante la cottura, spegnete il fuoco e lasciate riposare nel forno stesso per almeno 10-20'.

Unite in un tegame capiente: i rossi delle uova, lo zucchero, il latte, la maizena e le bucce di limone e qualche goccia di limoncello. Scaldate e continuate a girare con una frusta, fino a quando il composto non diventerà una crema densa e prima di grumi. Lasciate raffreddare.

A crema fredda, incorporate la panna montata con un mestolo di legno, con la medesima tecnica illustrata sopra, molto delicatamente per non far smontare la farcia.

Ricavate dalla torta 3 strati uguali di pan di spagna, tagliandola per lungo. Imbevete il primo con dello zucchero liquido e alcune gocce di limoncello. Stendete della crema. Aggiungete un altro strato di pan di spagna. Imbevete. Ricoprite con altra crema l'intera torta. Riducete a cubetti il pan di spagna rimasto e ricoprite tutto. Lasciate rapprendere in frigo per qualche ora.

5 commenti:

iana ha detto...

che galantuomo ragazze!!! ;)

Acquolina ha detto...

beh! la fine della dieta va festeggiata! complimenti, per la dieta e per la torta...e grazie!
Francesca

Babs ha detto...

grazie per gli augiri e bentornato ma..... non dimentichi nulla? tipo dirci com'è andata con la dieta? siamo curiose!!!!!

Ely ha detto...

grazie per gli auguri ma non scappare vogliamo sapere l'esito della dieta!!!! ciaooo Ely

UnaZebrApois ha detto...

Grazie mille per gli auguri e per la torta!!!Mi approprio di una bella fettona!!!
E ovviamente EVVIVA per la fine della dieta!!!

Posta un commento