venerdì 26 febbraio 2010

5° GIORNO - CENA: Nobu, Leonardo DiCaprio, la Dieta e Sashimi Nuovo Stile!

Uno dei libri di ricette che mi ha maggiormente ispirato, è stato sicuramente quello di Nobu Matsuhisa. Uno dei maggiori esponenti al mondo di quella che definiamo "cucina fusion". Da subito uno dei miei idoli culinari, mi ha catturato dalla sua prima pubblicazione che mi capitò tra le mani: "Nobu tutte le ricette", che regalai, non senza difficoltà nel separarmene a Stefano, mio grande amico.

Dicevamo di Nobu, e il povero Leonardo Di Caprio cosa c'entra? La leggenda vuole, che quello del sashimi nuovo stile sia uno dei suoi piatti preferiti e quando vada a mangiare da lui, se ne conceda almeno tre! Quindi, non c'è da stupirsi se sia diventato anche una delle mie pietanze predilette.

Torniamo a noi. La cosa interessante di questo omaggio alla cucina internazionale, sta nel fatto che, oltre ad essere molto versatile nell'ingrediente principale, che può essere di pesce come il dentice, il tonno, la ricciola, frutti di mare, ecc. anche di carne come un ottimo carpaccio o del tofu; rappresenta anche un ottimo modo per avvicinare chi è diffidente nei confronti della cucina giapponese e in special modo del pesce crudo.


ingredienti per 1 persona:
150 gr. di filetto di dentice
1 pizzico di aglio tritato finemente
1 cucchiaio di semi di sesamo tostato
1 radice di zenzero fresco
erba cipollina
1/2 cucchiaio di succo di lime
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaino di olio di sesamo
1 ricciolo di carota per guarnire

Affettate il pesce in fette molto sottili. Disponetelo sul piatto da portata e passate una spolverata leggerissima di aglio su ogni fetta, con fili sottili di zenzero e erba cipollina.

Spargete i semi di sesamo tostati e versate dal centro della pietanza una salsa composta da: 1 cucchiaio di salsa di soia e 1 cucchiaino di succo filtrato di lime (chiamata anche "salsa di soia allo yuzu", se trovale lo yuzu).

Al momento di servire, irrorate con la salsa "nuovo stile" ( 1 cucchiaio di olio evo e 1 di olio di sesamo mescolati) calda al punto di fumo. 旺盛な食欲!

10 commenti:

Saveurs et Gourmandises ha detto...

Belle réalisation. Bravo à toi.
A bientôt.

Muscaria ha detto...

Ha un aspetto veramente appetitoso!
Fameeeeeeee :-D

iana ha detto...

questo accostamento tra te e leonardo di caprio, non l'ho capito... ma hai ragione, in questo mondo di donne un pò di gossip ci vogliono! hahaha! Sta dieta te la stai gestendo alla grande!

Oxana ha detto...

Mmmmmmmm, buona cenetta!!!! Il pesce mi piace molto! Hai visto?;) ti stiamo controllando per la tua dieta!:P

Babs ha detto...

ma dimmi un pò..... la bilancia cosa dice? no perchè a questo punto siamo tutte coinvolte e vogliamo sapere come sta andando.... con ovvia invidia :-)
ciao felix!

APRANZOCONBEA ha detto...

beh, credo che oggi ragioniamo in senso di dieta...tanto profumo poco arrosto! insomma, mi sembra un piatto più "complicato" da fare che effettivamente calorico, no? a proposito il dentice è così, crudo insomma...si potrebbe fare anche col tonno? mi sa che lo provo! evito forse l'aglio, ma mi gusta molto!

Fimère ha detto...

I offer you an awards on my blog
see you

il sapore del verde ha detto...

Buona questa ricetta ed interessante la presentazione che ne hai fatto... Quasi quasi non sembra una dieta la tua, insomma non nell'accezione comune che si da al termine, dieta è costrizione... la tua alimentazione sembra un vero piacere!! A presto. deborah

p.s. ti rispondo anche qui alla domanda che mi hai lasciato sul mio blog (così sono certa di non lasciarti senza risposta!). La gelatina non animale che uso io è in polvere, Konfigel, biologica, in vendita nei supermercati Naturasì. E' molto efficace ed è composta da pectina di agrumi e amido di patate, quindi tutta vegetale. La colla di pesce non piace neppure a me, la uso soltanto quando non ho altro in casa, per scorta. Un salutone.

Luca and Sabrina ha detto...

La cucina giapponese per noi è un mondo ancora quasi sconosciuto, stiamo cominciando a conoscerla ora, ma occorre tempo, c'è tutta unaa filosofia a sorreggerla e anche questo ci interessa.
Il piatto che hai realizzato è particolarmente invitante, l'operazione più difficile è quella di tagliare i filetti di dentice a fettine molto sottili, ma ne vale la pena!
Buona settimana
Sabrina&Luca

felix, but not the cat ha detto...

@Saveurs et Gourmandises: merci bien, a toi!

@Muscaria: tutto giusto: troppo buono, troppo poco, troppa fame!

@Iana: vero, lui è più ciccio di me!

@Oxana: lo sapevo, ecco perché mi sento sempre osservato..., credimi ce la sto mettendo tutta per fare il bravo

@Babs: la bilancia dice che ho ragione, ho perso circa 4 kg. Ma di questo non mi preoccupo dato che ero già in peso forma, anzi forse sotto di 2 kg, quando ho iniziato questa dieta. Diciamo che non mi sentivo molto atletico e avevo sempre quel senso di effetto palla, tipo le amiche della Marcuzzi della pubblicità dello yogurt. Non so se mi capisci

Bea: guarda in termini di gusto non ne hai idea, è talmente buono che te ne mangeresti una tonnellata. Il difficile è dosare bene l'olio da versare per la cottura, ne basta poco di più e rischi di rovinare il piatto. Con il tonno è mille volte più buono. Il problema è che qui, nelle pescherie di fiducia la pesca del tonno rosso è momentaneamente sospesa. Bah, l'aglio è nella ricetta originale, io non lo uso

@Fimère: merci, je suis très honoré

@Deborah: grazie, quindi è la medesima che si usa per le marmellate.

@Luca & Sabrina: non vi preoccupate, la vita è a tentativi. Quello che vi serve è qualche buon consiglio, come un coltello ben affilato, io ne ho comprato uno per circa 25 euro, del tipo orientale da sashimi, con affilatura solo dal un lato e manico in ciliegio ergonomico.
Un consiglio importante è quello di mettere il filetto di pesce in congelatore per circa 15 min. in modo che si rassodi, senza rapprendersi. Sarà più facile tagliarlo, come tutto è solo questione di un pò di manualità. Buona settimana anche a voi

Posta un commento